Migranti: scontro tra Italia e Francia

Il primo a reagire è stato il vice premier Luigi Di Maio.

Migranti: scontro tra Italia e Francia

Il presidente francese accusa  gli USA e l’Italia di minacciare il suo paese con l’ondata di migrazione.

"Dico a chi ci accusa: guardate ciò che accade altrove. Quando gli altri tradiscono, anche l’asilo, fanno le peggiori provocazioni umanitarie… E’ questo che bisogna denunciare e contro cui bisogna battersi. Non dividendoci tra noi stessi. E’ contro quelli che bisogna scandalizzarsi. Contro il nazionalismo che rinasce, contro le frontiere chiuse che propongono alcuni”, ha sottolineato il quarantenne leader della Francia nell’intervento fiume a Quimper, in Bretagna.

Non si è fatta attendere la risposta dell’Italia

Il primo a reagire è stato il vice premier Luigi Di Maio.

“Le parole del capo dell’Eliseo sono offensive e fuori luogo  la vera ipocrisia è di chi respinge gli immigrati a Ventimiglia e vuole farci la morale sul diritto sacrosanto di chiedere un’equa ripartizione dei migranti. La solidarietà o è europea o non è” ha screitto su twiiter Di Maio.

La rreazione di Matteo Salvini arriva poi. “Gli insulti dei chiacchieroni Macron e Saviano  non mi toccano, anzi mi fanno forza. Mentre loro parlano, io oggi sto lavorando per bloccare il traffico di immigrati clandestini nel Mediterraneo e per restituire agli italiani le numerose ville sequestrate ai mafiosi. C’è chi parla, c’è chi fa. Bacioni”, si legge in un post sul social network.

 


etichetta: Scontri , Migranti , Francia , Italia

NOTIZIE CORRELATE