Stati Uniti accusano la Russia per la tensione con la Turchia

Il generale Joseph Votel, il comandante del Comando delle forze centrale degli Stati Uniti, ha dichiarato che stanno cercando di risolvere diplomaticamente e militarmente la tensione tra la Turchia e il suo paese sulla questione di Siria...

Stati Uniti accusano la Russia per la tensione con la Turchia

Il generale Joseph Votel, il comandante del Comando delle forze centrale degli Stati Uniti, ha dichiarato che stanno cercando di risolvere diplomaticamente e militarmente la tensione tra la Turchia e il suo paese sulla questione di Siria.

Votel ha parlato al Comitato dei servizi armati del Senato con il comandante delle forze in Africa degli Stati Uniti (AFRICOM), Thomas Waldhouser.

Alla domanda sulla concorrenza degli interessi statunitensi con un alleato come la Turchia in Siria, Votel ha definito la Turchia un importante parte di lotta contro l'organizzazione terroristica DAESH e l’alleato di NATO.

Il comandante Votel affermando che la Turchia ha legittime preoccupazioni di sicurezza sul confine meridionale e che gli Stati Uniti lo comprendono questo, ha aggiunto:

"Comprendiamo le loro legittime preoccupazioni derivanti dal terrorismo lungo i loro confini, che naturalmente, ha causato una tensione tra noi, e ora stiamo studiando questo problema diplomaticamente e militarmente"

Votel ha accusato la Russia di disaccordi tra la Turchia e gli Stati Uniti. Osservando che la Russia interpreta il ruolo di "sabotatore-pompiere", ha affermato che Mosca crea dapprima disaccordi tra gli alleati e assume quindi il ruolo di intermediario.

"Sono preoccupato per il ruolo della Russia nel nord della Siria e il suo possibile impatto, specialmente nelle nostre relazioni con la Turchia", ha concluso Votel.


etichetta: Joseph Votel

NOTIZIE CORRELATE