Presidente Erdogan: "Gli Stati Uniti hanno spie in alcune consolati in Turchia"

Il presidente Recep Tayyip Erdogan ha valutato la crisi dei visti tra la Turchia e gli Stati Uniti e all'acquisto di S-400…

Presidente Erdogan: "Gli Stati Uniti hanno spie in alcune consolati in Turchia"

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato che gli Stati Uniti hanno spie in alcuni dei suoi consolati in Turchia.

"Nei loro consolati ci sono spie, agenti dell’Organizzazione terroristica Fethullahista (FETO). Questi non sono diplomati ma spie. Spie simili sono ora anche negli Stati Uniti. Queste spie hanno una stretta collaborazione con il Congresso. Tutti questi sono molti chiari. L'agente principale del FETÖ è già in Pennsylvania"

Erdogan ha valutato l'ordine del giorno sul volo di ritorno dalla visita ufficiale in Serbia.

Erdogan ribadendo che il capo della crisi del visto con gli Stati Uniti è l'ambasciatore di Ankara John Bass, ha dichiarato che ci sono spie in alcuni consolati statunitensi.

Il presidente ha rilevato che il segretario di Stato americano, Rex Tillerson, ha proposto alla sua controparte turca Mevlüt Çavuşoğlu "di formare una commissione" per risolvere la crisi e che aspettano di inviare il testo su questo argomento.

Il leader turco, alla domanda sull'acquisto del sistema di difesa anti-missile Russia S-400, ha risposto:

"Non ci sono problemi circa i S-400. Nel primo pacchetto non avremo una produzione congiunta. Ma dal secondo pacchetto, speriamo di prendere le fasi della produzione congiunta. Nei nostri colloqui con Putin (il Presidente della Russia), non abbiamo proposto di porre fine all’accordo con l'S-400. Abbiamo avuto anche dialoghi sul S-500"



NOTIZIE CORRELATE