La Turchia invia una nota alla Germania sugli attacchi ai luoghi di culto turchi

Bekir Bozdag: "Capiranno quando vedranno i nostri jet ei soldati"...

La Turchia invia una nota alla Germania sugli attacchi ai luoghi di culto turchi

Il vice primo ministro ed il portavoce del governo Bekir Bozdag ha detto che la Turchia ha inviato una nota alla Germania riguardo agli attacchi contro i luoghi di culto turchi in questo paese.

Bozdag è apparso davanti alle telecamere dopo la riunione del Consiglio dei Ministri.

Il portavoce rendendo noto che presto anche il centro della città di Afrin verrà pulita dai terroristi, nel quadro dell'Operazione Rama d’Olivo, in cui finora sono stati neutralizzati 3.381 terroristi, ha riferito che 42 soldati turchi sono caduti martiri e altri 202 sono rimasti feriti dall'inizio dell'operazione.

Bozdag ha ribadito che le Forze Armate turche non bersagliano nessun civile nella regione.

Il vice primo ministro ha indicato che c’è una grande preoccupazione per gli attacchi ai luoghi di culto turchi da parte dei sostenitori dell'organizzazione terroristica separatista PKK, in Germania e dicendo che il governo di Berlino è responsabile per la sicurezza dei turchi in Germania, ha aggiunto: "Non ho mai saputo qualcuno che è penalizzato in procedimenti giudiziari in corso. È pensabile il silenzio dello stato tedesco. Oggi è stata inviata nota all'ambasciatore tedesco ad Ankara".

Bozdag riferendo che la Turchia e gli Stati Uniti hanno raggiunto un punto preciso nei negoziati sullo sradicamento dei terroristi dalla regione siriana di Manbij, ha detto: "Se non si raggiunge un accordo, la Turchia ha la determinazione di pulire i terroristi"

Riguardo alla possibile operazione contro la struttura terroristica nel nord dell'Iraq, Bozdag ha dichiarato che sono passati positivamente i negoziati con il governo iracheno.

Alla domanda sulla data dell'inizio dell'operazione, Bozdag ha risposto: "Capiranno quando vedranno i nostri jet ei soldati".


etichetta: Bekir Bozdag

NOTIZIE CORRELATE