Dopo 233 giorni liberati 3 lavoratori turchi rapiti in Libia

Il primo ministro Binali Yıldırım si è incontrato con le famiglie degli ingegneri, dove ha fornito alcune informazioni...

Dopo 233 giorni liberati 3 lavoratori turchi rapiti in Libia

Dopo 233 giorni, sono stati liberati i 3 lavoratori turchi, rapiti nella città di Ubari, in Libia.

Fonti del Primo Ministro hanno riferito che sono stati rilasciati i dipendenti della società ENKA, Osman Emre Yaykın, Tugrul Can Kapubagli e Sertaç Karan, rapiti il 3 novembre 2017.

Il primo ministro Binali Yıldırım si è incontrato con le famiglie degli ingegneri, dove ha fornito alcune informazioni.

"È una grande soddisfazione che i cittadini saranno con le loro famiglie dopo essere stati salvati sani e salvi a seguito della collaborazione con grande pazienza e maggiore impegno con le autorità libiche"



NOTIZIE CORRELATE