Ministro Cavusoglu: "Dobbiamo imparare a rispettare noi stessi"

Il capo della diplomazia turca ha valutato le ultime dichiarazioni negative di Trump sulla Turchia...

Ministro Cavusoglu: "Dobbiamo imparare a rispettare noi stessi"

Il ministro degli esteri Mevlut Cavusoglu ha detto che gli Stati Uniti non sanno chi sia il loro vero amico.

Cavusoglu, che ha parlato alla decima edizione della Conferenza degli ambasciatori, ha valutato le dichiarazioni negative del presidente degli Stati Uniti Donald Trump sulla Turchia.

Il ministro sottolineando che la Turchia non ha commesso alcun errore nei confronti degli Stati Uniti, ha affrmato che chiunque sia, se affronta un'accusa, ovviamente ci sarà un processo legale.

La Turchia non sostiene le persone che attaccano gli Stati Uniti e non consegna le armi ai gruppi terroristici.

Gli Stati Uniti hanno consegnato le armi al PYD / YPG, il ramo dell’organizzazione terroristica separatista PKK, in Siria, che è una minaccia per la Turchia, e accoglie i membri dell'organizzazione terroristica Fetullahista FETO, che hanno tentato il colpo di stato del 15 luglio 2016.

"E' contro all'amicizia di fornire migliaia di camion pieni di armi ad un’organizzazione terroristico o il procedimenti legali in Turchia di un pastore americano che ha legami con il FETO e PKK?" ha detto Cavusoglu

Il ministro degli Esteri riferendo che più volte abbiano trasmesso ai controparti statunitensi che la Turchia ignorerà le sanzioni ei pressioni, ha affermato che se ci sarebbe un approccio risolutivo amichevole e legale, non ci sarebbe il bisogno di tensione.

"Gli Stati Uniti devono vedere che non è un film di cowboy. Non stiamo girando un film di cowboy. Ci sono due grandi paesi le cui relazioni dovrebbero essere buone ma dobbiamo imparare a rispettare noi stessi. Il rispetto non funziona con la pressione, il rispetto funziona con un approccio corrispondente ".

Le attuali politiche statunitensi non possono essere previste e l'Europa non supporta queste politiche.

"Non vogliamo avere problemi con nessun paese. Non saremmo mai felici di avere problemi con gli Stati Uniti. Possiamo facilmente risolvere i problemi con gli Stati Uniti ma non con l'attuale comprensione degli Stati Uniti ", ha concluso Cavusoglu.


etichetta: Mevlut Cavusoglu

NOTIZIE CORRELATE